martedì 1 dicembre 2015

Strumento di sviluppo per economia e ambiente

Il commercio eco-sostenibile passa per EPAL: lo dimostrano i dati complessivi di produzione e riparazione degli ultimi tre anni nella nuova europa, che guarda sempre di più a est.

Negli ultimi tre anni l’andamento del sistema produzione e riparazione di pallet e box pallet EPAL a livello internazionale ha subito una leggera crescita. Buona parte degli stati dell’UE (ad eccezione ed esempio dei tre paesi della penisola scandinava) immettono sul mercato grossi quantitativi di EPAL e Box Pallet sia nuovi che riparati, creando un centro di produzione e commercio in espansione.

La ‘Locomotiva Tedesca’, così viene definita la produzione da parte dei due colossi dell’est: Germania e Polonia.

Dei 66 milioni di unità questi due paesi assieme producono quasi il 70% del nuovo prodotto in tutto il sistema, mentre diminuisce nella riparazione: 13 milioni di pallet riparati su 22,5 milioni totali, circa il 55%. Importante è il ruolo di Italia, Francia e Svizzera, che insieme riparano 7,4 milioni di pallet.


Risultati e Prospettive

Il sistema appare equilibrato nelle aree storiche europee, nelle quali la proporzione è di un pallet riparato ogni 3 immessi nuovi all’uso. L’equilibrio non si riflette nella crescita: la produzione nel 2014 è aumentata del quasi 3% rispetto al 2013, mentre la riparazione, sempre nel 2014, ha mostrato un incremento di appena dello 0,8%.

Importante il contributo europeo all’espansione del sistema da parte di: Ucraina, Serbia, Bosnia, Romania, le tre repubbliche baltiche. Modeste invece le presenze extra continentali, come la Corea del Sud, l’Indonesia, la Cina. Il ruolo dell’Italia nel sistema appare numericamente contenuto, ma il suo contributo all’efficienza complessiva del sistema è risultato invece il più importante in assoluto: le azioni per la tutela ed il rispetto dello standard, della provenienza delle materie prime, della promozione del riutilizzo (sistema PEREPAL di ConLegno) e della verifica dei trattamenti fitosanitari hanno accresciuto il valore economico e ambientale del pallet EPAL nelle sue varie declinazioni; importante quindi tenerlo in considerazione nella valutazione dei risultati dell’interscambio (pooling aperto), del quale il pallet è uno degli elementi.


Fonte: Imballaggi & Riciclo
www.ribopallets.com